Sport e startup: ecco i servizi e le applicazioni più interessanti

07 Nov. 2018
Le applicazioni più interessanti relative allo Sport

Neanche lo sport è escluso dal proliferare di startup che provano a ideare soluzioni e applicazioni utilizzabili sia da parte degli amatori che a livello più professionale. E visto che lo sport può essere declinato in davvero molti modi, allo stesso tempo esistono numerose realtà che provano ad applicare interessanti tecnologie alle diverse attività fisiche.

Goal Shouter

Goal Shouter è un’app pensata per il calcio a livello dilettantistico e destinata ad appassionati di sport, tifosi ma anche dirigenti di squadre. Chiunque può improvvisarsi un cronista a bordo campo seguendo e documentando minuto per minuto quello che succede nelle partite anche attraverso grafici e statistiche, consultabili da chi non vuole perdersi nemmeno un’azione della propria squadra. È poi possibile andare a condividere sui social la propria diretta e far votare il migliore giocatore in campo dai propri fan.

WeFit

Per gli amanti dello sport in compagnia WeFit offre la possibilità di trovare sul territorio le attività di interesse in modo da condividerle con altri sportivi, sempre guidati da un istruttore con specifiche competenze nel suo settore. All’interno dell’applicazione è così possibile consultare dove e quando le singole sessioni sportive vengono tenute, iscrivendosi a queste e salvandole anche tra i preferiti in modo da tenerle sempre sott’occhio anche per le occasioni successive. Un modo innovativo per far incontrare domanda e offerta nel settore sportivo.

 

Math&Sport

Ma ancora più sviluppato è il mondo delle startup che si occupano di sport sotto un profilo di analisi dei dati raccolti. Una di queste è Math&Sport nata con il supporto del Politecnico di Milano e dell’incubatore PoliHub. Come si può dedurre dal nome l’obiettivo è quello di unire lo sport, la matematica e l’analisi dei dati per poter migliorare le performance nelle attività fisiche, in particolar modo nel mondo della pallavolo. L’analisi poi può essere utilizzata dagli allenatori sia per definire la strategia da utilizzare già nel pre-partita, ma questo strumento viene anche sfruttato durante il match grazie a un’analisi dei gesti tecnici che può essere fatta in real time.

Mass Tech

Una sfida simile se l’è posta anche Mass Tech, ma per un altro sport: il tennis. In questo caso la startup di Donato Campagnoli vuole offrire hardware e software per l’analisi e la consultazione di dati statistici ottenuti sui campi da tennis attraverso la combinazione di tecnologie come l’intelligenza artificiale, la realtà virtuale e il machine learning. Il tutto per rendere l’esperienza sportiva, sia per chi la pratica ma anche per chi la osserva, molto più coinvolgente grazie a queste informazioni intelligenti messe a disposizione.

 

Top Advices

VENDERE DI PIÙ, VENDERE MEGLIO: LE STRATEGIE DIGITALI CHE FANNO CRESCERE LA TUA AZIENDA

Wearit

A completare il quadro degli sport di cui alcune startup analizzano i dati c’è anche lo sci. In particolare Wearit punta all’applicazione di un sensore agli scarponi per il monitoraggio costante delle prestazioni quando si scende sulle piste. Una tecnologia che può essere utilizzata sia da chi pratica lo sport a livello professionistico che dagli sciatori della domenica. Ma se il focus principale è sullo sci, il settore della cosiddetta sensoristica può essere applicato anche ad altre attività sportive.

CoRehab

CoRehab può essere considerata una startup nell’ambito sportivo anche se in un senso differente da quello visto in precedenza: l’obiettivo che si pone è quello di monitorare il recupero fisico e le performance dopo un infortunio avvenuto praticando uno sport. Il tutto sfruttando una tecnologia basata sull’applicazione di sensori che analizzano se il gesto atletico viene compiuto nel modo più corretto, visualizzandolo su uno schermo come in una forma di videogame.

Tags
sport