Le startup italiane che stanno cambiando il mondo dell’ecommerce

23 Apr. 2019
Come le startup italiane stanno cambiando l’ecommerce

La ventata di novità portata dalle startup sta coinvolgendo anche un settore già di per sé molto improntato al cambiamento, come quello legato all’ecommerce. Dalla moda, agli accessori, passando per il mondo dei prodotti per animali o quelli per l’infanzia sono diverse le startup italiane che stanno dando una forte spinta al mondo dell’ecommerce.

Senza dubbio tra le eccellenze italiane va citata Lanieri, startup nata con l’obiettivo vendere online indumenti maschili realizzati su misura. I clienti possono scegliere tra una vasta gamma di dettagli messi a disposizione per camicie, vestiti, giacche e anche polo. L’aspetto ancora più interessante di Lanieri è l’integrazione tra il mondo dell’ecommerce e quello offline. La startup ha infatti aperto in Italia e all’estero diversi atelier dove le persone possono recarsi per far prendere le loro misure oppure per avere dei consigli sui migliori abbinamenti possibili.

Sempre nell’ambito della moda non si può non parlare di Velasca, startup specializzata nella realizzazione di scarpe maschili, totalmente Made in Italy e fatte a mano, che ha puntato molto sull’ecommerce per allargare i propri orizzonti anche oltre i confini italiani. Ed è così che le eccellenze del nostro paese sono arrivate anche negli Usa o in altri stati europei. Come Lanieri anche Velasca ha provato a oltrepassare la separazione del mondo virtuale dal fisico aprendo diversi negozi nei principali centri italiani.

Rimanendo sempre in tema Made in Italy un’altra realtà degna di nota è Quattrocento, startup che realizza su ordini online delle montature per occhiali. I clienti possono richiedere di ricevere dei cartamodelli a casa per provare quale tipo di montatura piace di più. Grazie a questo sistema di vendita Quattrocento è riuscita ad abbassare i costi di produzione, offrendo comunque sempre dei prodotti di qualità.

Nell’ambito del cosiddetto social shopping rientra invece Depop, startup con base a Londra fondata dall’italiano Simon Beckerman. Si tratta di una piattaforma che permette a qualsiasi utente registrato, che sia un influencer del settore o un semplice appassionato, di mettere in vendita articoli di moda o accessori.

Nell’ambito dell’artigianato di lusso si muove invece Artemest che vende a livello internazionale articoli per la case e arredi di alta qualità realizzati da produttori italiani indipendenti. Tra gli altri servizi offerti anche un’applicazione per la realtà aumentata che permette di simulare come un elemento virtuale di arredamento si integra all’interno dell’ambiente domestico. E sempre nella categoria di ecommerce di mobili rientra anche Lovli che riesce a vendere in tutto il mondo articoli di centinaia di artigiani e imprese italiane.

Top Advices

COME LA RIVOLUZIONE DIGITALE CAMBIA IL MONDO DEL MARKETING E DELLE VENDITE

Martha’s Cottage ha invece deciso di puntare sul mondo dei matrimoni, vendendo online tutto ciò che può servire in occasioni così speciali. Dalle bomboniere a tutti i gadget possibili per il ricevimento passando per numerose idee pensate per le feste di addio al celibato o al nubilato. Una scelta così ampia da rendere la startup una delle più conosciute in Europa per quanto riguarda i matrimoni.

In tutt’altro ambito opera invece Bauzaar che si occupa della vendita online di snack e di cibo per cani e gatti, offrendo i prodotti di alcune delle migliori marche del settore a livello internazionale. Oltre alla semplice vendita, Bauzaar mette a disposizione anche un esperto capace di offrire sempre un aiuto ai padroni degli animali in cerca di consigli.

Passando invece al cibo umano sono diverse le startup impegnate nell’offrire servizi innovativi. Tra queste merita la pena citare Quomi, startup che offre al cliente la possibilità di scegliere tra una cerchia di ricette online e spedisce a casa tutti gli ingredienti necessari per realizzare. Nutribees invece consegna già piatti pronti, solamente da scaldare.

Spostandosi dal cibo alle bevande sono diversi i servizi italiani di enoteche virtuali che hanno puntato tutto su portali di ecommerce legati al vino. Tra i più famosi in Italia ci sono Tannico e Vino75 che sul suo sito commercializza ben 4 mila etichette di oltre un migliaio di produttori di tutt’Italia e non solo.


Mukako infine è una startup che si concentra sui prodotti per l’infanzia facilitando la vita dei genitori. Un catalogo immenso di articoli per neonati che permette di far arrivare a casa con un semplice ordine tutto quello di cui papà e mamma hanno bisogno, senza doverli far correre ogni volta che manca qualcosa per il loro figlio.

Tags
eCommerce