Samsung Knox: una fortezza al servizio dei clienti mobili

05 Apr. 2019
Samsung e la piattaforma Knox

Con la diffusione dei mobile device a livello lavorativo una delle principali esigenze delle aziende è diventata quella di mettere a disposizione dei propri dipendenti strumenti che siano funzionali, ma allo stesso tempo sicuri, per poter essere utilizzati senza correre il rischio di compromissione dei dati presenti.

Molte aziende si sono già rivolte o si stanno interessando ai sistemi di Mobile Device Management che hanno il compito di creare all’interno degli smartphone degli ambienti separati e protetti dove mantenere i dati aziendali. Una necessità che è nata soprattutto con la pratica del Byod, che sta per Bring Your Own Device, in cui il dipendente utilizza il proprio dispositivo anche per il lavoro, e del Cope, il Corporate Only, Personal Enabled, per cui l’azienda mette a disposizione del dipendente un device che può essere utilizzato anche per scopi personali.

Lo strumento di Samsung

Samsung dà la possibilità a chi possiede un suo dispositivo di fascia alta di usufruire della piattaforma Knox, già integrata nei device e che deve perciò soltanto essere installata e attivata. Sul dispositivo viene così creato uno spazio in cui vengono salvati automaticamente i dati crittografati e la chiave di crittografia è memorizzata in un'area sicura chiamata TrustZone all’interno del chipset, a differenza di altri servizi analoghi di Mobile Device Management. Le applicazioni, le e-mail o i file memorizzati nello spazio di lavoro Knox sono poi accessibili solo quando l'utente inserisce il PIN, la password o tramite autenticazione biometrica. Questo sistema garantisce adeguati livelli di difesa dei dati, così come richiesto dal Gdpr. La piattaforma Knox di Samsung poi monitora costantemente i firmware autorizzati e verifica l'integrità del software del dispositivo, impedendo così il jailbreak o il rooting. Il controllo continuo del kernel, inoltre, permette di bloccare in caso di compromissione le applicazioni sensibili alla sicurezza e di proteggere i dati su cui si stava lavorando.

L’importanza per le aziende

Per quanto riguarda le aziende l’utilizzo della piattaforma Knox di Samsung ha notevoli vantaggi: per prima cosa permette, ad esempio, di re-installare sui vari dispositivi il sistema operativo già configurato e con tutte le app necessarie all’utilizzo aziendale. L’uso di questo Mdm consente anche la distribuzione e l’aggiornamento del software da remoto in modo che siano sempre installate le ultime patch di sicurezza.  La piattaforma di Samsung permette così di gestire a livello centralizzato una flotta di dispositivi, offrendo una soluzione di Enterprise Mobility Management che rende possibile aggiungere più device alla stessa rete senza doverne configurare uno a uno manualmente. Con questo controllo centralizzato si possono poi stabilire whitelist e blacklist di siti o applicazioni per l’utente, garantendo anche un elevato tasso di personalizzazione a seconda delle esigenze di ogni soggetto.

Top Advices

COME LA RIVOLUZIONE DIGITALE CAMBIA IL MONDO DEL MARKETING E DELLE VENDITE

Altro aspetto importante è legato all’installazione di programmi per cui non è prevista l’interazione con l’utente e quindi la necessaria accettazione della licenza e la configurazione dell’app. Inoltre grazie alla connettività VPN e all'analisi completa dell'utilizzo dei dati viene anche adottata una strategia di sicurezza mobile a prova di qualunque attacco informatico. Le aziende hanno poi la possibilità di bloccare da remoto un dispositivo o di provvedere alla cancellazione dei dati in caso di minaccia legata alla loro compromissione.

Tags
samsung
samsung knox