A cosa serve il Cassetto previdenziale aziendale dell’Inps

07 Ott. 2018
Il Cassetto previdenziale aziendale dell’Inps

All’interno del suo sito l’Inps mette a disposizione il servizio chiamato Cassetto presidenziale: si tratta di uno spazio a cui si può accedere solamente una volta chiesto e ottenuto il Pin da parte dell’Inps e su cui si possono reperire informazioni sulla propria posizione contributiva e usufruire di una serie di altri servizi messi a disposizione dall’Istituto.

Il Cassetto previdenziale nasce anche come uno spazio di “comunicazione bidirezionale” in cui gli utenti mandano le richieste all’Inps e dove questo fornisce loro le risposte. Il Cassetto previdenziale si differenzia a seconda del soggetto che ne fa utilizzo: esiste quello dedicato agli iscritti alla Gestione separata dell’Inps, quello dei liberi professionisti, uno degli artigiani e commercianti e un ultimo per gli agricoltori autonomi. Ma ci sono anche quelli dedicati a aziende e aziende agricole nello specifico.


Il Cassetto previdenziale aziendale è quello che fornisce un maggior numero di servizi e informazioni. All’interno possono essere consultati tutti i cosiddetti dati anagrafici aziendali come soggetti collegati all’azienda, le posizioni dei lavoratori autonomi e le dipendenze. Sono poi disponibili una serie di informazioni complementari che spaziano dalla presenza delle domande di Cassa integrazione e di cassa integrazione straordinaria, gli Emens trasmessi, il confronto tra i modelli D.M 10 e lo 01.M, il riepilogo delle ispezioni di vigilanza, le iscrizioni a ruolo e le dilazioni su cartella. Ed è sempre possibile verificare la regolarità contributiva.

 

In particolare è poi piuttosto utile la sezione già citata in precedenza che permette il contatto diretto tra aziende e Inps. Questo spazio è suddiviso in due aree: la Comunicazione e l’Agenda appuntamenti. La prima sezione serve alle aziende per poter gestire le richieste fatte all’Istituto: si può trattare di richieste generiche oppure specifiche, legate ad alcuni ambiti predefiniti come la regolarità contributiva, la trasmissione dei DM, gli F24 e le agevolazioni contributive. All’interno di questo spazio si può allegare la documentazione a corredo della richiesta e monitorare costantemente lo stato di avanzamento di questa. Infine nello stesso ambiente si riceve anche l’aggiornamento in tempo reale sullo smistamento della richiesta effettuata all’ufficio di competenza. Inoltre nella sezione Comunicazione le aziende possono sempre accedere allo storico delle richieste che hanno effettuato in passato.

Nella seconda sezione, ossia quella dell’Agenda appuntamenti, le aziende possono svolgere una serie di attività: tra queste la prenotazione di appuntamenti nella sede di competenza scegliendo date e orari a disposizione e fornendo la documentazione necessaria online per velocizzare l’incontro stesso. Questa attività, come le altre, può essere gestita direttamente dall’azienda oppure essere affidata a un intermediario che ha ricevuto la delega.

Top Advices

COME STA CAMBIANDO IL MONDO DEL LAVORO TRA NUOVE COMPETENZE E TECNOLOGIE

Da sottolineare che vista la sempre crescente fruizione di servizi da mobile, viene messa a disposizione anche l’app “Servizi Mobile INPS”, sia per dispositivi Android che iOS, con cui è possibile gestire la comunicazione con l’Inps e andare a ritrovare la documentazione precedentemente condivisa oppure fissare un appuntamento.

Tags
gestione impresa