Come collaborare in cloud grazie al pacchetto Office 365

30 Dic. 2018
Collaborazione in cloud col pacchetto Office 365

Nel mondo del lavoro di oggi rimanere sempre in contatto con i propri colleghi è diventata una priorità. Tra le soluzione che offrono le migliori opportunità di collaborazione in cloud c’è il pacchetto di Office 365. Nella sua versione Business di base ha un costo di 8,80 euro per utente al mese, in quella Premium il prezzo sale a 10,60. Quest’ultimo pacchetto di Office 365 è però il più completo di tutti perché oltre ai programmi legati alla realizzazione di documenti mette a disposizione la più completa gamma dei servizi di condivisione. Questi ultimi sono anche presenti nella versione Essentials da 4,20 euro al mese che però non offre tutte le altre applicazioni di Office.

I documenti

Un servizio utile per i privati e forse indispensabile per le aziende è OneDrive, il cloud storage di Microsoft. Questo permette di mantenere in condivisione i documenti di testo, i fogli Excel o le presentazioni di Power Point offrendo a tutti coloro che appartengono allo stesso team di lavoro di modificare quelli a cui possono avere accesso. Il pacchetto Office 365 garantisce un terabyte di spazio di archiviazione.

Videoconferenze

Molto importante anche l’offerta per quello che riguarda il servizio legato alla riunioni di lavoro. A livello aziendale non è sufficiente utilizzare la versione di Skype a uso privato ma bisogna ricorrere a Skype for Business. Un servizio che permette la connessione in contemporanea fino a 250 persone. All’interno di Office 365 è però presente anche un altro servizio del tutto analogo che mette in contatto diretto tramite chat o video, colleghi di lavoro anche molto distanti tra loro. Si tratta di Microsoft Teams e allo stesso modo di Skype for Business è integrabile con tutte le altre app messe a disposizione da Microsoft nel pacchetto Office 365. Questi due applicativi non sono però compresi all’interno della versione base di Office 365.

Top Advices

COME STA CAMBIANDO IL MONDO DEL LAVORO TRA NUOVE COMPETENZE E TECNOLOGIE

Pianificare gli impegni

Un’applicazione che non è strettamente legata al mondo del cloud, ma è tra le più utili per quello che riguarda la collaborazione all’interno di un team è Microsoft Planner. In sostanza è un programma che permette di suddividere i compiti e le mansioni tra colleghi, rendendo sempre visibile a tutti il grado di avanzamento di un certo lavoro. A questo tool può anche essere affiancato Microsoft Project, studiato per i project manager che devono organizzare al meglio impegni dei propri collaboratori. Project non rientra nel pacchetto Office 365, a differenza di StaffHub che invece è indirizzato ai lavoratori di un’azienda che non si recano però in sede. Con questa applicazione possono però gestire i loro turni, chiedere permessi e ferie o ancora comunicare con i superiori con facilità.

Siti condivisi

Anche se è un applicativo sicuramente meno rilevante e conosciuto di quelli precedenti, all’interno di Office 365 è presente anche Sharepoint. Si tratta di uno strumento utilizzato da team di lavoro per creare siti su cui possono essere condivisi documenti e informazioni con i colleghi, ma anche con i clienti.

Office ovunque

Per garantire al lavoratore di poter accedere ovunque e in qualsiasi momento a tutti questi servizi, l’abbonamento a uno dei pacchetti di Office 365 permette la sua installazione su cinque diversi smartphone, tablet e pc in modo che ogni dispositivo possa essere utilizzato per condividere documenti, fare chiamate o organizzare il lavoro con i propri colleghi.

Tags
cloud
software cloud