Come chiedere la ricongiunzione dei contributi all’Inps

15 Gen. 2019
Come effettuare la domanda di ricongiunzione dei contributi all’Inps

Se si hanno posizioni assicurative aperte presso differenti gestioni previdenziali è possibile far confluire tutti i contributi versati in una unica, attraverso la procedura di ricongiungimento messa a disposizione dall’Inps.

La domanda per avviare la procedura deve arrivare dal diretto interessato e deve comprendere tutti i periodi di contribuzione (obbligatoria, volontaria, figurativa, riscattata) che il lavoratore ha maturato in almeno due diverse forme previdenziali e che non siano già stati utilizzati per liquidare una pensione. In questo modo si potrà avere una singola pensione erogata dall’Inps stesso, che sarà calcolata come se tutti i contributi fossero sempre stati pagati all’Istituto.

Operazione onerosa

Gli unici che oggi possono richiedere la ricongiunzione gratuita sono i dipendenti di enti soppressi con legge regionale o statale, collocati presso un altro ente iscritto alla Gestione Dipendenti Pubblici. Si dovrà sempre pagare un costo per portare a termine l’operazione negli altri casi di ricongiunzione nel Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, in fondi diversi o per quello che riguarda i lavoratori autonomi. Per questi ultimi , la richiesta può essere fatto solo alla gestione a cui si è iscritti al momento della domanda nel caso si stia ancora lavorando. Al raggiungimento dell’età della pensione può essere fatta richiesta anche presso un altro ente se ci sono stati almeno dieci anni di contribuzione.
 

Limiti alla domanda

I lavoratori in servizio possono presentare richiesta all’Inps di ricongiunzione onerosa una sola volta. È possibile presentare una seconda domanda solo nel caso in cui possono far valere una contribuzione di almeno dieci anni, di cui almeno cinque per effettiva attività lavorativa. Se questa richiesta non viene soddisfatta, la seconda domanda di ricongiunzione può essere presentata al momento del pensionamento e solo nella gestione nella quale era stata richiesta con la prima domanda.

Come fare

Oggi le richieste di ricongiungimento nel Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti e quelle relative ai lavoratori autonomi, devono essere fatte tramite una richiesta online, attraverso il servizio dedicato, oppure facendo riferimento a un Contact Center. Nel caso la domanda venga accolta, sarà l’Inps a comunicare quanto bisogna pagare attraverso una raccomandata che contiene anche i bollettini Mav e i termini del versamento. L’onere viene calcolato sulla base della collocazione temporale dei periodi ricongiunti, tenendo anche conto del sistema retributivo o contributivo che vigeva all’epoca, e della loro valutazione ai fini pensionistici.

Top Advices

COME LA RIVOLUZIONE DIGITALE CAMBIA IL MONDO DEL MARKETING E DELLE VENDITE

Come pagare

Una volta ricevuti i bollettini si può provvedere al pagamento presso qualsiasi sportello bancario, senza costi aggiuntivi, e presso tutti gli uffici postali. Dopo aver comunicato il numero della pratica e il codice fiscale il pagamento può avvenire anche in altre forme, facendo riferimento ai soggetti aderenti al circuito “Reti Amiche”, sul sito stesso dell’Inps o tramite carta di credito passando per il contact center. Le persone possono decidere di pagare l’importo in una soluzione unica, oppure scegliendo la formula rateale con un addebito che può essere fatto direttamente sul conto corrente bancario o postale.

Alcune avvertenze

Il mancato pagamento entro i sessanta giorni della soluzione unica o delle prime tre rate verrà considerato dall’Inps come una rinuncia al ricongiungimento. Dopo due versamenti mancanti per quello che riguarda una rateizzazione già iniziata si va incontro all’annullamento dell’operazione di ricongiunzione con il rimborso di quanto già dato in precedenza. Così vale anche in generale per l’interruzione del pagamento rateale. Una nuova domanda potrà essere poi presentata soltanto dopo dieci anni dalla prima.

Potrebbe interessarti anche:

Come chiedere e gestire il pin

Come chiedere all’Inps il riscatto della laurea a fini pensionistici

A cosa serve il Cassetto previdenziale aziendale dell’Inps

Le regole e gli orari per le visite fiscali Inps

Tags
inps