Le scadenze fiscali di marzo 2019

01 Mar. 2019
Marzo 2019, appuntamenti con l'Agenzia delle Entrate

Come accade ogni mese, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione un calendario dove segnala tutte le scadenze fiscali più importanti. Ecco quelle relative a marzo.

Per il 4 marzo è prevista la registrazione dei contratti di locazione e versamento dell'imposta di registro.

Entro il 7 marzo i sostituti d’imposta devono provvedere alla trasmissione per via telematica all’Agenzia delle Entrate delle certificazioni relative ai redditi di lavoro dipendente, ai redditi di lavoro autonomo e ai redditi diversi per il periodo d’imposta 2018.

Il 15 marzo è il giorno in cui chi opera nel commercio al minuto e i soggetti della grande distribuzione che hanno aderito all’invio telematico devono effettuare la comunicazione dei corrispettivi. Nella stessa data deve avvenire l’emissione e la registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente, da parte dei soggetti sottoposti all’Iva. Infine cade sempre nello stesso giorno la dichiarazione dei corrispettivi per le associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato.

Il 18 marzo è una giornata piuttosto ricca di scadenze: entro questa data i contribuenti IVA che hanno scelto il pagamento rateale del saldo IVA 2018, devono versare la 1° rata. Inoltre i contribuenti Iva mensili devono anche versare l’Iva dovuta per il mese precedente.

Sul fronte previdenziale i datori di lavoro agricolo devono versare i contributi all'INPS per gli operai a tempo indeterminato e determinato in relazione al terzo trimestre 2018. Nella stessa data le aziende dei settori dello spettacolo e dello sport sono tenute al versamento dei contributi previdenziali a favore dei lavoratori, relativi al mese precedente. I datori di lavoro privati devono invece versare la quota mensile di Tfr dei propri lavoratori non destinata alle forme pensionistiche complementari.

Top Advices

COME LA RIVOLUZIONE DIGITALE CAMBIA IL MONDO DEL MARKETING E DELLE VENDITE

Sempre entro il 18 marzo, chi svolge attività di intermediazione immobiliare, nonché i soggetti che gestiscono portali telematici, devono versare le ritenute operate sui canoni o corrispettivi incassati o pagati nel mese precedente, per quello che riguarda i contratti di locazione breve.

Nella stessa data banche, società fiduciarie, imprese di investimento abilitate all'esercizio professionale devono provvedere al pagamento della tassa sulle transazioni finanziarie. Per le società di capitali è previsto il pagamento delle Tassa annuale di Concessione Governativa 2019 per la vidimazione dei libri sociali.

Il 20 marzo le aziende del settore che applicano i C.C.N.L. Logistica Trasporto Merci e Spedizioni, o il C.C.N.L. per il personale dipendente dalle Agenzie Marittime Raccomandatarie Agenzie Aeree e Mediatori Marittimi devono versare i contributi relativi al mese precedente dovuti al fondo di previdenza per gli impiegati.

Infine entro il 25 marzo i datori di lavoro agricoli devono denunciare le retribuzioni effettive corrisposte nel mese precedente e versare i relativi contributi previdenziali per gli impiegati.

Tags
scadenze